Home
Works
Un modus vivendi ipnotizzato dai richiami di smartphones e portatili, affamato dell'incessante bisogno di apparire sui social network, rende ingabbiati in una esistenza virtuale dorata.
Il contatto fisico e la sessualità ormai diventati facili, casuali e senza implicazioni relegano i piccoli gesti di affetto come il tenersi per mano alla imminente estinzione.
Le relazioni interpersonali si temono, troppo spesso rivelandosi superficiali e immature.
Si incagliano alle prime difficoltà, e affondano.
Chiusi nella nostra gabbia tecnologica, ci ritroviamo ad amare solo noi stessi.